HARDWARE BENCH

HARDWARE BENCH

IL FORUM ITALIANO SULL'INFORMATICA

lo staff si è trasferito su www.hwmind.it

SPONSORED BY

Partner

creare un forum
Hardware Mind Shop, Blog e Forum

Mer Nov 07, 2012 8:26 pm Da incognito

Hardware Mind Shop, Blog, Forum dedicato al mondo dell'informatica.
Inizia a far parte della nostra community:
Shop: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Blog/Forum: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Vi aspettiamo in molti


    Dissipatore Scythe Setsugen 2 per schede video,

    Condividere

    Toretto0921
    Founder
    Founder

    Messaggi : 573
    Data d'iscrizione : 20.02.11
    Età : 21
    Località : Castelbuono

    Dissipatore Scythe Setsugen 2 per schede video,

    Messaggio Da Toretto0921 il Ven Lug 08, 2011 10:14 am

    Oggi analizzeremo un dissipatore per schede video prodotto da Scythe: il Setsugen 2. Giunto alla sua seconda revisione, il Setsugen è dotato di una ventola da 120 mm di tipo slim, con lo scopo finale di occupare un solo slot aggiuntivo oltre a quello della scheda. Lo abbiamo testato su una HD 4870, comparandolo con altri dissipatori nella sua fascia di prezzo.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Scythe è un’azienda nata in Giappone nel 2002, ha iniziato nella produzione di dissipatori e ventole per CPU, concentrandosi originariamente in questo settore. Negli anni è riuscita a diventare uno dei principali produttori di dissipatori in Giappone, nonostante la sua giovane età.

    Oggi, ha ampliato la sua gamma di prodotti, inserendosi anche nel mercato degli alimentatori, case e ventole, con un rapporto qualità/prezzo davvero imbattibile. Distribuisce prodotti in tutto il mondo e vanta degli stabilimenti anche in America.

    Il prodotto recensito oggi è un dissipatore per schede video appartenente alla serie Setsugen. A differenza della serie Musashi, dissipatore dotato di 2 ventole da 100 mm, il Setsugen è dotato di una sola ventola da 120 mm. Il modello che vi presenteremo in questa recensione è il Setsugen 2 che rispetto alla prima generazione presenta un layout rinnovato. Il primo Setsugen disponeva infatti di una ventola disposta internamente in estrazione con un corpo staccato dalla base e collegato solo tramite le heat pipes. Il nuovo modello presenta un layout più classico, con ventola rivolta verso il PCB. Ciò ha permesso però di avere un corpo dissipante unico con le 4 heat pipes disposte ad U, in modo da migliorarne l’efficienza.

    Confezione e Bundle

    Iniziamo l’analisi del Setsugen 2 a partire dalla confezione. Realizzata esclusivamente in cartone, esternamente presenta un elevato numero di informazioni, nonché immagini illustrative del prodotto e del contenuto della confezione. Sui lati sono riportate le caratteristiche tecniche e la lista di compatibilità, non ancora aggiornata con gli ultimi modelli. Le informazioni sono riportate in varie lingue, principalmente giapponese e inglese.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Appena aperta la confezione troviamo una prolunga per il cavo di alimentazione PCI Express e il potenziometro per la regolazione della velocità della ventola. Estraiamo un’ulteriore scatola composta di due vani: il primo contiene il dissipatore vero e proprio, già dotato di ventola, mentre il secondo contiene tutti gli accessori necessari per il montaggio e due manuali di istruzione in diverse lingue, tra cui non è presente l’italiano.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    All’interno di una busta troviamo tutti i dissipatori per RAM e VRM, le staffe per il montaggio, un distanziale in rame da apporre sulla GPU, le viti ed una bustina di pasta termica.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Setsugen 2: primo contatto

    Il corpo dissipante del Setsugen 2 ha una forma pressoché quadrata, ma sottile, che si sviluppa intorno alla ventola da 120 mm di diametro. Una scelta senz’altro coraggiosa da parte di Scythe che si discosta dai tipici dissipatori rettangolari, dotati di due o più ventole. Come vedremo, il ridotto spessore di questo dissipatore sarà una delle caratteristiche chiave, agevolando l’utilizzo in configurazioni CrossFire o SLI.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    A tal fine la ventola installata è una Kaze Jyuni Slip Stream Slim caratterizzata da uno spessore di soli 12 mm, proprio per ridurre le dimensioni finali del dissipatore.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Analizziamo il corpo dissipante a partire dalla base, in rame nichelato. La superficie è protetta da una pellicola trasparente; rimuovendola possiamo notare la discreta qualità della lappatura. Lo spessore della base è piuttosto accentuato, le heat pipes si trovano infatti ad una certa distanza dalla superficie di contatto con la GPU, questo per evitare problemi di compatibilità con eventuali componenti presenti sulla superficie della scheda video. Le 4 heat pipes che attraversano la base sono piegate ad U e dopo un’ampia curva all’esterno del dissipatore rientrano dalla parte opposta delle alette in alluminio. Questo permette di sfruttare meglio ciascuna heat pipe, che in questo modo è in grado di trasportare calore a due zone distinte del dissipatore. Quelle nella parte bassa del dissipatore di trovano a distanza piuttosto ravvicinata, ostacolando parzialmente il passaggio del flusso d’aria prodotto dalla ventola.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Il corpo dissipante è composto da ben 68 alette in alluminio, posizionate a circa 1 mm di distanza l’una dall’altra. La ventola è fissata ad esso tramite due clip, senza l’ausilio di gommini per attutirne le vibrazioni. La cura nell’assemblaggio dello Scythe Setsugen 2 consente comunque di ridurre possibili vibrazioni. La Kaze Jyuni Slim è dotata di ben 15 pale, che consentono di ottenere un buon flusso nonostante lo spessore ridotto. Un potenziometro direttamente collegato alla ventola permette di regolarne la velocità tra 800 e 2000 RPM, permettendo di bilanciare a piacimento prestazioni e rumorosità. Il potenziometro è di tipo a manopola e potrà essere installato su uno slot PCI Express del case. Il connettore della ventola è un comune 3 pin, collegato con un classico cavo senza particolari sleevature.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Nel complesso, pur non avendo particolari accorgimenti estetici, il Setsugen 2 ha un aspetto gradevole, principalmente dovuto all’ottima fattura ed assemblaggio delle sue parti.

    Setsugen 2: specifiche tecniche

    Vediamo nel dettaglio le specifiche dello Scythe Setsugen 2.

    Caratteristiche Dissipatore:


    Nome: Setsugen 2
    Modello: SCVSG-2000
    Dimensioni: 176x139x33 mm
    Peso complessivo: 435 g
    Numero heat pipes: 4
    Diametro heat pipe: 6 mm


    Caratteristiche Ventola:


    Nome: Kaze Jyuni Slip Stream Slim
    Modello: SY1212SL12H-V
    Dimensioni: 120 x 120 x 12 mm
    Peso: 98 g
    Velocità di rotazione: 800 (± 30%) - 2,000 RPM (± 10%)
    Rumorosità: 19.53 - 33.67 dBA
    Flusso d’aria: 19.40 - 45.47 CFM
    MTBF: 30000h
    Tecnologia di rotazione: Sleeve Bearing
    La durata di vita dichiarata per la ventola non sembra eccezionale, tuttavia ci è sembrata ben costruita e, se lasciata operare a temperature non troppo alte, sicuramente garantirà una migliore longevità.

    Di seguito riportiamo invece la lista di schede video compatibili con il Setsugen 2.

    NVIDIA GeForce

    Fx5900
    6600 /6800
    7300 /7600 /7800 / 7900
    8500 /8600
    8800GTS (G92) /8800 GT (G92)
    8800 (G80)
    9600 GT /9600 GSO /9800 GT /9800 GTX /9800 GTX+
    GTS 250 /GTX 260 /GTX 275 /GTX 280 /GTX 285
    GTX 460 /GTX 465 /GTX 470


    ATI/AMD

    9*** /X***
    X1300 /X1600 /X1650
    X1800 /X1900 /X1950
    HD 2600 /HD 2900XT
    HD 3650 /HD 3850 /HD 3870
    HD 4770 /HD 4830 /HD 4850 /HD 4870 /HD 4890
    HD 5750 /HD 5770 /HD 5830 /HD 5850 /HD 5870
    HD6950 / HD6970
    HD 6850 / HD6870 (compatibile ma dissipatori VRM non inclusi per queste due schede)
    Buona la lista delle compatibilità, peccato per il mancato supporto alle ultime GeForce 5xx.

    Montaggio

    Il montaggio dello Scythe Setsugen 2 è stato effettuato su una AMD Radeon HD 4870 prodotta da PowerColor, utilizzata in passato dalla nostra redazione per testare altri dissipatori per schede video.

    Una volta smontato il dissipatore stock, in questo caso prodotto da Zerotherm per PowerColor, procediamo con la pulizia della GPU dalla vecchia pasta termica e con l’istallazione, qualora necessario, dei dissipatori per RAM e VRM. Nel nostro caso è stato possibile mantenere la maggior parte dei dissipatori già presenti su RAM e VRM.

    In altre schede video potrebbe essere necessario applicare un distanziale sopra alla GPU, nel caso in cui il frame esterno sia più alto della GPU stessa, oppure applicare i dissipatori per particolari chip come l’NVIVO delle GeForce 200 o il dissipatore verticale munito di viti per le HD 5800.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Procediamo l’installazione montando la staffa da applicare alla base del dissipatore. A seconda della lista di compatibilità dei fori presenti nel manuale, dovremo scegliere una delle due staffe. Quella a forma di cornice sarà destinata alle schede video con interasse minore dei fori, l’altra, costituita da due pezzi separati, sarà destinata generalmente alle schede video più recenti o di fascia superiore. Nel nostro caso abbiamo installato quest’ultima staffa utilizzando le 4 viti corte in dotazione.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Applichiamo quindi la pasta termica fornita in dotazione alla GPU e procediamo con il completamento dell’installazione. Appoggiamo il dissipatore sulla scheda video, posizionando la GPU nell’angolo in basso a sinistra del dissipatore, avendo l’accortezza di controllare che ci sia contatto tra la base ed il chip. A questo punto procediamo con l’applicazione del backplate, inserendo le 4 viti lunghe nei fori specificati nel manuale. Quest’ultimo, dotato di un gommino centrale, permetterà di effettuare una leggera pressione sulla GPU, favorendo un buon contatto tra le due superfici.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    A montaggio completato, notiamo immediatamente che il dissipatore è ben più alto della scheda video, sporgendo visibilmente. Attenzione quindi ad installare questo dissipatore in case particolarmente stretti come quelli per HTPC. Consigliamo una larghezza di almeno 19 cm. Proprio per l’altezza del dissipatore potrebbe essere necessario utilizzare la prolunga PCI Express fornita in dotazione, nel caso in cui il cavo di alimentazione (troppo corto) dovesse “scavalcare” la scheda video per raggiungere il connettore di alimentazione. Nel nostro caso i connettori sono posizionati lateralmente quindi il dissipatore non è di alcun intralcio.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Altro fattore da notare è che buona parte del PCB rimane scoperto, senza essere investito dal flusso d’aria della ventola; ciò è particolarmente penalizzante per il dissipatore dei VRM che, come vedremo dai test, raggiungerà temperature piuttosto alte.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Infine, osservando la scheda video di profilo, notiamo che il dissipatore Setsugen 2 rimane confinato nei due slot occupati dalla HD 4870, permettendo quindi l’installazione di altre periferiche o schede video in slot adiacenti. Non possiamo certo trascurare questo aspetto, che ha imposto importanti vincoli sul sistema di dissipazione, come ad esempio l’utilizzo di una ventola Slim.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Sistema e metodologia di test

    Abbiamo testato il dissipatore sul seguente sistema, montato su un banchetto, con temperatura ambiente di circa 25°C:

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Abbiamo scelto di utilizzare come scheda video la HD 4870 che, seppur piuttosto vecchia, permette di stressare in modo adeguato il dissipatore, grazie al suo TDP ci circa 160W.

    Abbiamo misurato le temperature in idle e in full load con il software RivaTuner. Le temperature in full load sono state misurate dopo 15 minuti di stress con Furmark, benchmark noto per la sua capacità di stressare pesantemente la scheda video, ben più di qualsiasi videogioco. Abbiamo misurato anche le temperature dei VRM con un termometro digitale a sonda.

    Le temperature sono state confrontate con quelle del dissipatore stock della Powercolor HD4870 PCS+, un cooler OEM prodotto da Zerotherm, con il dissipatore Icy Vision Rev 2.0, prodotto da Gelid Solutions, con lo Xigmatek Bifrost e con lo Spire Slimod II.

    Per quanto riguarda il dissipatore stock, le misurazioni sono state effettuate con velocità della ventola impostata al minimo (800 RPM) e al massimo regime (2000 RPM), utilizzando il potenziometro in dotazione. Per gli altri tre dissipatori abbiamo invece rilevato le temperature sia con ventola a pieno regime, sia utilizzando un adattatore a 7V.

    Rumorosità

    La ventola del dissipatore stock si è rivelata molto rumorosa al 100% e sopportabile soltanto a velocità di rotazioni inferiori al 40%.

    Lo Scythe Setsugen 2 si è dimostrato abbastanza silenzioso a pieno regime e completamente inudibile con ventola a 800 RPM, in modo analogo a quanto rilevato con gli altri dissipatori custom utilizzati nella comparativa, aventi però strutture diverse (bi-ventola).

    Risultati del test

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Le temperature della GPU mostrano un ottimo comportamento dello Scythe Setsugen 2. In idle le temperature sono nella media, con un comportamento simile agli altri dissipatori, probabilmente penalizzato dallo spessore della base rispetto a soluzioni con tecnologia Direct Contact. In full load lo Scythe Setsugen 2 dimostra tutto il suo potenziale. Con ventola a pieni giri le temperature si discostano di appena un grado da quelle del Gelid Solutions Icy Vision, mentre con ventola a 800 RPM, le temperature salgono un po’, ma si mantengono comunque molto basse e inferiori a molte altre soluzioni con ventola a 7V.

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    Passando ad analizzare le temperature dei VRM notiamo un problema che ovviamente ci aspettavamo. Poiché i VRM, posizionati all’estrema sinistra della scheda nel caso della HD 4870, restano completamente scoperti, senza essere investiti dal flusso del dissipatore, le temperature salgono facilmente, ed infatti risultano generalmente superiori a quelle delle altre soluzioni bi-ventola. Occorre però notare che i test sono stati effettuati su un banchetto, quindi privo di areazione addizionale. Installando la scheda video in un case ben areato, sicuramente le temperature dei VRM scenderebbero di qualche grado. Ad ogni modo, tranne in configurazione low RPM, non si sono mai dimostrate preoccupanti.


    _________________________________________________FIRMA_______________________________________________________________
    [size=12](CASE):
    Sharkoon 1000 black edition | (MAINBOARD): Asus P8Z68-V | (CPU): i7 2600k cooled by Zalman CNPS9900 max | (VGA): Asus HD 6950 DirectCu II 1GB | (RAM): Mach Xtreme Tecnology 1333mhz 2X2gb | (POWER SUPPLY): Energon EPS 750w | (HARD DISK): Western Digital 500gb sata2 7200rpm Caviar Blue


    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

    [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

      La data/ora di oggi è Lun Dic 05, 2016 12:29 pm